“Accordi territoriali di genere”

08/03/2018 – Circa 1500 sono le donne coinvolte nei 24 progetti avviati in più di 30 comuni della Campania. Sono i principali numeri dei risultati finora raggiunti con gli “Accordi territoriali di genere”, la misura messa in campo dalla Regione Campania per agevolare l’accesso al lavoro delle donne.

I risultati degli Accordi Territoriali danno evidenza a quelle azioni che favoriscono l’accesso reale, al mondo del lavoro e una virtuosa conciliazione tra l’impegno professionale e la vita privata”. È quanto afferma Chiara Marciani, Assessore alla Formazione e Pari opportunità. Necessità superare le criticità, ancor presenti nell’attuale mercato del lavoro ed evitare in futuro che anche una sola donna sia posta di fronte all’alternativa drammatica tra la professione e la maternità o la cura dei figli”. E gli Accordi territoriali di genere vanno in questa direzione.

Gli Accordi territoriali di genere sono un progetto partito nell’aprile 2016 con la pubblicazione di un Avviso pubblico con cui la Regione Campania ha messo a disposizione 10 milioni di euro, a valere sul POR Campania FSE 2014 -2020, destinati a più di 50 progetti, della durata almeno di due anni, da realizzare tramite accordi tra soggetti pubblici e privati in un’ottica integrata.